home autori autore
Thomas De Quincey

Thomas De Quincey nacque nel 1785 nei dintorni di Manchester. Trascorse tra Londra, il Distretto dei Laghi ed Edimburgo una vita tormentata dalle difficoltà economiche, scrivendo su giornali e riviste per mantenersi. Su una rivista, "London Magazine", vide per la prima volta la luce la sua opera più famosa, le Confessioni di un mangiatore d'oppio (1821); dal 1828 alla sua morte nel 1859 fu a Edimburgo. Produsse un numero enorme di scritti di varia natura, tra cui Suspiria de profundis (1845), Il postale inglese (1849), La rivolta dei Tartari (1857), gli Schizzi autobiografici e gli Scritti letterari, ovvero I Poeti dei Laghi.

LIBRI PUBBLICATI