home chi siamo
CHI SIAMO
La casa editrice Fazi nasce a Roma nel 1994, quando Elido Fazi, rientrato a Roma dopo una lunga permanenza a Londra come manager dell'Economist, decide di dare vita alla sua aspirazione di sempre, diventare editore.
I primi titoli della neonata casa editrice saranno l'Arte poetica di Orazio e La caduta di Iperione di John Keats, tradotta dallo stesso Fazi. La casa editrice comincia con quindici titoli l'anno e si fa presto notare per la pubblicazione di classici italiani e stranieri di poesia e narrativa.
La cura nella scelta e nel lavoro di redazione convince anche gli agenti letterari più restii e i critici più severi: già nei primi anni, l'attenzione della stampa e la visibilità del marchio raggiungono proporzioni notevoli. Il successo arriva ben presto con la pubblicazione dei romanzi inediti di John Fante. Da allora, la collana "Le Strade" diverrà negli anni un punto di riferimento per i lettori attenti alla narrativa più letteraria. Nel 1999 nasce "Le Vele", collana di autori italiani e stranieri pensata per dar voce alle scritture più nuove ed originali.
Nel 2001, a partire dalla pubblicazione de La fine della libertà di Gore Vidal, si inaugura una fortunata produzione di reportage e inchieste su temi di scottante attualità. Negli anni seguenti la saggistica della collana "Le Terre" indaga inoltre campi diversi come la critica letteraria, la filosofia, la storia contemporanea, l'arte, le religioni.
La storia della casa editrice ha una svolta con l'uscita, nel luglio 2003, di 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire di Melissa P., divenuto in poche settimane uno dei maggiori casi dell'editoria italiana recente. Il 2004 è un anno di ulteriore crescita e sviluppo di Fazi Editore con la creazione della label editoriale Lain dedicata al crossover, che oggi vanta nel suo catalogo scrittori e scrittrici di successo tra i quali spicca Stephenie Meyer.
Dagli anni Novanta ad oggi sono tanti i successi dell'"ex piccola" casa editrice di via Isonzo: da Robert McLiam Wilson a Paula Fox, Stephenie Meyer, Elizabeth Strout Michel Onfray, Boris Pahor, Christian Frascella e Cesarina Vighy, tra gli altri, con una produzione ricca e diversificata che segue l'ambizioso modello di una editoria a tutto tondo. Nel giugno del 2010, dall'amicizia con il teologo Vito Mancuso, nasce la collana "Campo dei fiori", diretta da Mancuso e da Elido Fazi, in cui confluiranno, a partire dal 2011, discipline tradizionalmente separate nel panorama editoriale italiano (filosofia, teologia, storia delle religioni, studi letterari), con l'obiettivo di proporsi come luogo di libera ricerca spirituale, aperto al dialogo interreligioso. Dal novembre 2009, Fazi Editore è entrata a far parte del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, che ne ha acquisito il 35%.
La stessa quota è stata riacquista a maggio 2013 e la Fazi Editore è tornata a essere casa editrice indipendente.
ABOUT US
Fazi Editore is born in 1994, when Elido Fazi leaves his job withim The Economist group and decides to make his age-old dream of being a publisher come true.
The first books to be published are Ars Poetica by Horace and The Fall of Hyperion by John Keats, translated into Italian by the publisher himself. The first books to fill the catalogue are a blend of classics, poetry and foreign fiction.
In just a few years, Fazi Editore catches the attention of agents, critics, journalists and, of course, readers. The turning point, though, comes with the first-ever Italian translation of many of John Fante’s novels. From that moment on, the publishing house goes on to become a household name for quality foreign fiction. And in 1999, it inaugurates its Italian fiction series.
In 2001, beginning with Gore Vidal’s incendiary essays, Fazi Editore starts its very successful non-fiction series, initially focusing on cutting-edge current affairs books, and then opening up to literary criticism, philosophy, religion and the arts.
Another turning poing for the publishing house comes in 2003, with the publication of 100 Strokes Of The Brush Before Bed by Melissa P., one the biggest Italian bestsellers of the decade, which goes on to sell more than 2 million copies around the world. In 2004 Fazi Editore’s young adult label, Lain, is born, which today counts Stephanie Meyer amongst its many successful authors.
Some of the publishing house’s successes over the years include: Robert McLiam Wilson, Paula Fox, Stephenie Meyer, Elizabeth Strout, Michel Onfray, Boris Pahor, Cesarina Vighy and many others.
In 2011, Fazi Editore will launch its new series "Campo dei fiori", the child of Elido Fazi and renown Italian theologian Vito Mancuso, which aspires to be a free forum of spiritual discovery and inter-religious dialogue. In 2009, 35% of Fazi Editore was acquired by the Mauri Spagnol Publishing Group (GeMS).